Giant Propel in arrivo al Bike & Climb

24 aprile 2013 admin

giant propel
Sostenuta da anni di ricerca e sviluppo nella galleria del vento, testata dai professionisti su strada, il modello Propel Advanced SL è stato svelato ufficialmente in Australia.

Giant Bicycles, leader mondiale nello sviluppo di prodotti per il ciclismo, ha presentato la nuova bicicletta dalle qualità aerodinamiche, Propel Advanced SL, nel corso di un incontro con la stampa prima dell’inizio della stagione ciclistica internazionale australiana.
Il risultato di questo lungo processo di sviluppo – che ha coinvolto ingegneri e sviluppatori della Giant così come i ciclisti professionisti Theo Bos e Mark Renshaw del Team Blanco – è la bicicletta da strada più aerodinamica al mondo.

In uno dei processi di sviluppo più innovativi di sempre, il team di prodotto della Giant ha applicato tecnologie all’avanguardia e procedure di analisi tali da migliorare la Propel e garantirle il vantaggio competitivo che la fa emergere rispetto ai prodotti dei concorrenti.
L’obiettivo è quello di creare una bicicletta che sia al contempo leggera, rigida e possieda le caratteristiche di guida della pluri-premiata TCR Advanced SL – pur preservando quelle qualità aerodinamiche che la rendono perfetta sia nelle fasi di sprint sia nelle fasi di gara in solitaria.

Per verificare il risultato finale – ovvero che il modello Giant Propel Advanced SL offre un vantaggio aerodinamico significativo in gara – Giant ha adottato un innovativo protocollo di analisi capace di raccogliere i dati più accurati e completi.
Rispetto alle attuali norme del settore, che richiedono l’applicazione di manichini statici o l’impiego di corridori per misurare le prestazioni aerodinamiche dell’uomo e della bicicletta, Giant Bicycles ha impiegato un manichino dinamico da utilizzare nelle fasi di testing all’interno della galleria del vento ACE a Magny-Cours, in Francia.
A differenza di un manichino statico, un manichino dinamico replica con precisione gli effetti aerodinamici della pedalata in bicicletta.

Nella galleria del vento la Propel Advanced SL ha dato prova di essere più aerodinamica sotto ogni punto di vista. A una velocità di 40 km/h su una distanza di 40 km, la Propel Advanced SL è stata la più veloce.

Con un peso totale di 1.675 grammi nel caso della taglia M (comprensiva di forcella originale, reggisella integrato originale, sistema frenante e headset plug), la Giant Propel Advanced SL è la più leggera tra le biciclette aerodinamiche sul mercato.
Ha saputo conquistare il primato pur mantenendo intatte alcune qualità, quali la rigidità di pedalata e la straordinaria sterzata.

Una delle idee vincenti del design alla base del modello Propel Advanced SL è la tecnologiaAeroSystem Shaping. Le informazioni raccolte dope centinaia di ore di ricerca Computational Fluid Dynamics e di test nella galleria del vento sono state applicate dagli ingegneri per dare forma a ogni telaio per garantire la massima aerodinamicità possibile.
Il processo rispecchia la consapevolezza degli ingegneri Giant che ritengono come ogni singola modifica al telaio non debba essere un’attività isolata, ma debba essere direttamente correlata alle performance generale della bicicletta.
L’adozione del manichino dinamico, come testimoniano i corridori del Team Blanco, ha permesso di arrivare alla progettazione del design del telaio.

Tra le altre tecnologie applicate al modello Propel Advanced SL va citato il sistema frenante integrato SpeedControl SLR e l’unità manubrio integrato – serie sterzo Contact SLR Aero che migliora la rigidità del front-end, il controllo e le performance aerodinamiche.

La gamma Propel Advanced SL, che sarà utilizzata da alcuni selezionati componenti del Team Blanco come lo sprinter Mark Renshaw al prossimo Tour Down Under, è prodotta a partire dal carbonio Advanced SL-Grade. Presenta inoltre le tecnologie brevettate Giant – serie sterzo OverDrive 2, reggisella integrato ISP e l’area del movimento centrale PowerCore.